Formazione

CORSO
DI ALTA FORMAZIONE
IN MANAGEMENT
ENOTURISTICO

CHI È IL WINERY AMBASSADOR

Il Winery Ambassador è uno specialista nell’ambito del management enoturistico, con solide competenze negli ambiti:

  • Sviluppo personalizzato delle proprie soft skills
  • Progettazione di esperienze di valore e accoglienza in cantina
  • Gestione commerciale dei clienti
  • Marketing
  • Comunicazione
  • Organizzazione degli eventi
  • Gestione finanziaria

Il suo tratto distintivo è la consapevolezza delle proprie potenzialità, ottenuta grazie a uno specifico percorso di crescita personale, garantito dal metodo di OSM — Open Source Management, e volto a perfezionare i propri tratti peculiari. Tutto ciò è finalizzato ad aumentare la produttività della persona e a migliorare le proprie relazioni personali e professionali.

Il Winery Ambassador è in grado di individuare di volta in volta la soluzione più corretta per proporre agli appassionati di enogastronomia un’esperienza unica che contraddistingue una particolare azienda e la differenzia dalle altre, quel tratto vero di passione, umanità e unicità che diventa il motivo per cui il turista sceglierà di vivere quella specifica esperienza tra le tante altre.
È il responsabile del successo e della produttività dell’azienda enogastronomica, in termini di crescita enoturistica dell’azienda, aumento delle vendite dirette, crescita del brand aziendale e instaurazione di rapporti commerciali.

Lo studente, al termine del corso, disporrà di tutte le competenze e gli strumenti necessari all’individuazione dell’esperienza di valore unico da proporre all’azienda enogastronomica che supporterà, al coordinamento e gestione della visita in azienda (cantina/vigneti/aziende agroalimentari), delle degustazioni, degli eventi e di tutte le attività formative e informative connesse al management della cantina, relative alla promozione e alla valorizzazione del turismo enogastronomico nel territorio. Inoltre, sarà capace di gestire il marketing e l’aspetto digital della cantina oltre che le relazioni commerciali di follow up con i clienti. Il tutto tessendo relazioni armoniche all’interno dell’azienda in cui opera.

IL MASTER

La caratteristica distintiva del nostro corso si racchiude nel termine “Human” ed è mettere al centro della formazione la persona, l’essere umano, fornendo sì elevati standard di conoscenze tecniche, che consentano di svolgere fin da subito il ruolo di manager dell’enoturismo, ma focalizzandosi anche sulle soft skills, cioè quelle competenze trasversali come il saper comunicare, lavorare in gruppo, tenere testa allo stress. Le persone che partecipano al Professional Master per Winery Ambassador seguono un percorso ben definito di crescita personale che le fanno anche crescere professionalmente: sono consapevoli delle proprie potenzialità e degli aspetti che devono migliorare. “Human e Passione sono la chiave distintiva della Human Wine Academy: Lavorare con passione insieme alle persone, per le persone, in linea con la propria formazione e le proprie aspirazioni, con obiettivi sostenibili condivisi!

Il master nasce in collaborazione con OSM, Open Source Management, la principale società di consulenza aziendale in Italia, che si dedica da oltre vent’anni allo sviluppo delle imprese italiane, con lo scopo di aiutare gli imprenditori a trovare le soluzioni migliori per far crescere la propria azienda e il Movimento Turismo Vino del Friuli Venezia Giulia, che da venticinque anni promuove l’enoturismo, con il supporto di Vinodila’.

Il corso, pratico e concreto, è strutturato con modalità formative pratiche senza precedenti:

Le lezioni vengono svolte in cantina, rendendo l’apprendimento interattivo, secondo una metodologia del tutto innovativa.

Un esempio? A tavola con il vignaiolo: un format didattico unico, dove si cena con affermati vignaioli del territorio che condivideranno la loro esperienza e racconteranno il loro mestiere come mission della loro vita.

Completeranno l’offerta formativa attività pratiche esperienziali come workshop per imparare le tecniche di degustazione e di presentazione del prodotto locale, laboratori di accoglienza in cantina e wine game. Saranno visitate autentiche aziende vitivinicole e agroalimentari. Verrà esplorato il territorio insieme a un’operatrice di turismo esperienziale per comprendere l’importanza della valorizzazione e della collaborazione con le realtà territoriali circostanti.

La formazione si avvale della docenza di esperti di rilievo in ambito enoturistico, professori universitari, consulenti ed imprenditori.

A CHI SI RIVOLGE

Si rivolge:

  • A laureati che vogliano lavorare nel settore enogastronomico.
  • A diplomati con forte passione per questo ambito
  • A collaboratori di cantine, aziende agroalimentari, operatori gastronomici, liberi professionisti e consulenti che vogliono fare di questo il loro mestiere
  • Alle guide turistiche che vogliano specializzarsi negli itinerari enogastronomici.
  • Agli operatori dello Slow Tourism management

 

Requisiti:

  • Conoscenza della lingua inglese, la conoscenza di ulteriori lingue rappresenta un vantaggio
  • Forte passione e volontà di mettersi in gioco
  • Buone capacità comunicative e di lavorare in gruppo

PROGRAMMA

Il master prevede differenti macro-moduli volti a consentire ai partecipanti l’apprendimento multidisciplinare.

Vengono trattati temi socio-economici, normativi e fiscali, ma anche aspetti attitudinali e comportamentali nell’accoglienza in cantina o in azienda agroalimentare, fino ad arrivare alla gestione delle vendite e l’atteggiamento ottimale del venditore.

Vengono forniti gli strumenti per l’impostazione di un’esperienza di successo all’interno dell’azienda, con gli accorgimenti previsti dalle norme sulla Sicurezza.

Vi è inoltre la parte relativa al marketing dell’enoturismo e alla gestione di eventi in ambito del turismo enogastronomico sostenibile.

Infine, si studia la gestione finanziaria e di pricing dell’esperienza.

I macro moduli del corso sono:

  • Vino e produzioni tipiche tra sapori e profumi
  • Enoturismo tra norma, economia e società
  • On-site experience: turismo esperienziale ed enogastronomia
  • Effective winery manager: comprensione del proprio potenziale
  • Hospitality management and top sales
  • Wine hospitality experience
  • Wine tourism marketing
  • Pricing, measurement and results
  • Event management

Corso in presenza, full immersion o formula weekend, con possibilità della formula campus per lo studente fuori sede (vitto e alloggio, in forma agevolata e convenzionata).

Data la situazione epidemiologica attuale stiamo valutando di creare una formula di partecipazione al Master che rispetti i decreti in materia di contenimento del contagio.

Massimo Del Mestre

Impegnato nel settore vitivinicolo da quasi trent’anni, Massimo Del Mestre dal 2002 è socio e amministratore unico di Avant srl; dal 2005 è CEO di Vinodila’ Wineways - tour operator incoming del settore enogastronomico. Si occupa del trasferimento di buone pratiche nel settore vitivinicolo per migliorare l’offerta e la promozione dell’immagine aziendale, tramite attività di consulenza a cantine e a strutture turistiche, in qualità di OSM Partner di Udine: franchisee di Open Source Management, società italiana del gruppo OSM International Group, che opera da 25 anni nel mondo della consulenza e formazione aziendale.
Dal 2005 al 2016 Massimo del Mestre è stato Direttore del Movimento Turismo del Vino FVG, ed è ad oggi consulente sull’impostazione strategica, la gestione ed il coordinamento dell’intera operatività della suddetta Associazione.
Per il Movimento Turismo del Vino Italia, invece, è stato dal 2003 al 2006 Segretario Nazionale e Redattore del sito web nazionale dal 2003 al 2009.
Dal 2011 al 2016 è stato coordinatore delle Strade del Vino e dei Sapori FVG, addetto alla progettazione, organizzazione e coordinamento delle attività, consulente strategico e progettuale; è tuttora consulente strategico e progettuale per Vino e Sapori FVG, società consortile che racchiude le principali entità attive nell’enoturismo in Friuli Venezia Giulia.

Chiara Tuppy

Con oltre vent’anni di esperienza nel settore del turismo enogastronomico, Chiara Tuppy è dal 2003 socia di Avant srl: agenzia di marketing, consulenza aziendale, organizzazione eventi, comunicazione e tour organizer specializzato in enoturismo, dove si occupa di gestione delle risorse umane.
Nel 2005 apre, in seno ad Avant Srl, Vinodila’ Wineways, tour operator incoming del settore enogastronomico, dove ricopre il ruolo di Direttore Tecnico.
Dal 2016 è inoltre Direttore Tecnico, con specializzazione sul settore enoturistico, di OSM Partner Udine, franchisee di Open Source Management, società italiana del gruppo OSM International Group, che opera da 25 anni nel mondo della consulenza e formazione aziendale.
Collabora con il Movimento Turismo del Vino FVG come responsabile attività formative, responsabile fiere e prodotto turistico.

Giancarlo Ballotta

Giancarlo Ballotta, nato sotto il sole della Sicilia tra lo spirare della brezza marina ed i profumi di arance e limoni, ha una formazione giuridica ed economico-sociale: ha studiato presso l’Università degli Studi di Palermo e l’Università di Malta. Esperto consulente enoturistico, grazie alla sua formazione manageriale, alle competenze ed esperienze passate, unite alla passione per l'enogastronomia, Giancarlo Ballotta svolge il ruolo di Business Development Manager e responsabile commerciale per Vinodila’. Supporta e sviluppa il management enoturistico delle cantine allo scopo di rendere massimamente profittevole lo sviluppo di un business aziendale, di aumentare le relazioni commerciali, di incrementare le vendite dirette e la brand reputation.

Elda Felluga

Elda Felluga, la Signora del Vino, è imprenditrice dell’azienda vinicola Livio Felluga e promotrice di importanti iniziative culturali. È una delle donne più rappresentative del Friuli Venezia Giulia, ed è da sempre impegnata nella promozione e valorizzazione economica, culturale e turistica della Regione.
Elda porta avanti con orgoglio e passione la volontà di fare della cultura e del rispetto per la terra gli elementi di valore aggiunto alla competenza e all’esperienza in vigna e in cantina.
Dal 2000 è Presidente del Movimento Turismo del Vino FVG: associazione che comprende circa 70 cantine della Regione che si distinguono per la qualità dell’accoglienza enoturistica.
Nel 2017, la guida del Corriere della Sera “I migliori 100 vini e vignaioli d’Italia 2017” ha eletto Elda Felluga “Donna del Vino 2017”.

Alberto d'Attimis-Maniago M.

Nonostante fosse il figlio di un Generale di Cavalleria, Alberto d’Attimis-Maniago Marchiò decise di continuare con la gestione dell’azienda vitivinicola di famiglia, imparando il mestiere dello zio Gianfranco.
Ha ricoperto e ricopre tutt’ora vari incarichi nelle organizzazioni agricole: in Confagricoltura Udine, Consorzio vini Doc dei Colli Orientali del Friuli, Movimento Turismo del Vino FVG. Negli ultimi vent’anni, sotto la guida di Alberto d’Attimis, quasi tutti i vigneti sono stati rinnovati: è stata aumentata la densità degli impianti al fine di diminuire la resa per pianta e facilitare così una maggiore selezione.
Il Conte Alberto d’Attimis si ritiene fiero del suo passato e della sua famiglia, della tradizione della sua terra; la filosofia della sua azienda, infatti, lo impegna al rispetto di ciò che ha ricevuto da chi lo ha preceduto e di chi verrà dopo di lui.

Samantha Visentin

Samantha Visentin si occupa da più di 10 anni di marketing digitale in ottica human: fa emergere il lato umano del brand e lo declina su canali social.
Secondo Samantha Visentin, umanizzare significa mettersi dal lato dei clienti e comunicare in modo intimo con loro; umanizzando il brand non si cerca di vendere qualcosa a tutti i costi, ma di entrare in una relazione tale con il cliente che la vendita poi verrà da sé.
Durante questi anni ha avuto l’occasione di lavorare con decine di clienti, nei settori più vari – dall’energia al beauty passando per la finanza – e aziende dai profili più disparati: dalle startup, alla grande distribuzione, da team di professionisti a realtà molto strutturate.
Si avvale di uno staff di professionisti con i quali unisce le competenze del settore giornalistico e delle relazioni pubbliche, alle skills tecniche del settore digitale, dagli sviluppatori di siti agli esperti di social network.
A fine aprile 2020 ha pubblicato il libro “Umanizzare il brand. Strategie in ottica human per comunicare con successo”.

Giovanna Tosetto

Volete sapere come Giovanna Tosetto si definisce in sintesi? Artista delle emozioni!
Opera nel settore del turismo da molti anni con una lunga esperienza maturata non solo in Italia ma soprattutto all’estero. Da alcuni anni ha approfondito le sue competenze nel settore del design dell’esperienza e nello sviluppo di strategie territoriali per la realizzazione di percorsi emozionali. Generare nuove idee e trovare possibili soluzioni di valorizzazione del patrimonio culturale, artistico e delle tradizioni è la sua principale passione.
È da anni formatore nel settore del turismo, esperta di turismo incoming dalla Cina e collabora come consulente in progetti europei di destination management.

Carlo Cambi

Carlo Cambi, uno dei padri fondatori del Movimento Turismo del Vino, è noto giornalista, docente, scrittore, autore e conduttore televisivo.
La sua esperienza in ambito enologico, turistico e gastronomico fa sì che sia considerato uno dei massimi esperti di comunicazione dei prodotti territoriali. È socio corrispondente dell’Accademia dei Georgofili, la più antica istituzione scientifica europea in materia agricola.
Di formazione economico giuridica ha tenuto docenze in economia del turismo, pubblicità e marketing per il turismo nelle più prestigiose università italiane. Nel 97 ha fondato “I viaggi di Repubblica”: primo e unico settimanale di turismo in Italia che dirige fino al 2005. Ha scritto per Espresso, Venerdì di Repubblica, Affari e Finanza, Epoca, Panorama, con il QN (Resto del Carlino, Nazione e Giorno). Ha fondato il mensile Wine Passion e ha collaborato con Vie del Gusto di cui è stato direttore editoriale.
Autore di numerosi saggi e volumi i suoi maggiori successi come autore sono legati a Il Gambero Rozzo (diventato Mangiarozzo) che nell’edizione 2007 è stato il titolo di enogastronomia più venduto in Italia.
Sommelier ad honerem dell’AIS, è attualmente membro del Comitato Scientifico della Fondazione Symbola, presidente della Strada del Vino Terre di Arezzo e delle Strade dei Sapori del Casentino e della Val Tiberina. È stato uno dei conduttori della trasmissione di Rai Uno “La Prova del Cuoco” e ospite fisso alla trasmissione sempre di Rai Uno “Uno mattina verde”, attualmente autore di Linea Verde di cui cura anche la conduzione.

Giovanni Viganò

Giovanni Viganò, innamorato dei valori enogastronomici dei più disparati angoli d’Italia e debitore di forti emozioni a molti operatori del settore, spesso sconosciuti, si distingue per il peso della sua esperienza sul campo e la vitalità con la quale la trasmette.
È docente nell’area di Sviluppo e Gestione del Territorio, al Master di Economia del Turismo (MET) dell’Università Bocconi, oltre che a corsi della SDA Bocconi sui temi del “Turismo enogastronomico”.
Tra le sue pubblicazioni si ricordano qui soltanto “Turisti per gusto. Enogastronomia, territorio, sostenibilità” pubblicato da De Agostini; “Osservatorio Internazionale sul turismo enogastronomico”, edito da F. Angeli; “I Presidi Slow Food in Italia: una analisi economica”, Il Sole24Ore.
È relatore sul tema dell’enogastronomia e più in generale delle Strade del vino in numerosi convegni sia in Italia che all’estero e docente in corsi per operatori del turismo enogastronomico in molte Regioni italiane.

Sirio Cividino

Cividino Sirio Rossano Secondo, esperto in materia di sicurezza sul lavoro e canoista per passione, dal 2004 effettua studi e ricerca sulla sicurezza sul lavoro in agricoltura con diverse pubblicazioni in ambito tecnico e scientifico. È relatore a convegni nazionali ed internazionali sul tema della progettazione della sicurezza in ambito rurale. Collabora con le aziende dei servizi sanitari della regione Friuli Venezia Giulia nello sviluppo di metodologie per la gestione del rischio in tutti i comparti agro-forestali.

Alessandro Mazzeo

Alessandro Mazzeo è innamorato del marketing da sempre: da quando si adoperava nelle vesti di giornalista lavorando per anni nel mondo del basket professionistico fino all'approdo all'attuale azienda con cui collabora, Open Source Management come responsabile marketing.
Ad oggi si occupa di consulenza marketing e, negli ultimi 5 anni, ha aiutato più di 200 PMI italiane nell'approcciare questa disciplina e farla propria in azienda.

Stefano Ciotti

Aquilano di nascita ma veneto d’adozione, Stefano Ciotti ha conseguito la laurea in Economia e Commercio all’Università Ca’ Foscari di Venezia. Ha maturato 26 anni di esperienza in amministrazione e finanza in numerose aziende di medio-grandi dimensioni, tra cui anche importanti aziende vinicole, con focus specifico sul credit management.

Attualmente è consulente aziendale per OSM (Open Source Management), dove si occupa dell’analisi interna aziendale, di riorganizzazioni aziendali, di gestione finanziaria e leadership.

Dopo essere stato per svariati anni coordinatore del gruppo Beni Largo Consumo in ACMI (Associazione Credit Manager Italia), da 4 anni a questa parte riveste la carica di Consigliere, oltreché membro dell’Osservatorio Supply Chain Finance del Politecnico di Milano.

Silvia Sgiarovello

Silvia Sgiarovello, classe 1995, è social media manager di Vinodila’ Wineways.
Dopo la maturità decide di inseguire il suo amore per l'arte e la cultura iscrivendosi al corso di laurea triennale in Scienze e Tecniche del Turismo Culturale all'Università degli studi di Udine.
Capisce ben presto che la passione per l'arte non basta, ma bisogna anche saperla comunicare. Da qui l'amore per la comunicazione digitale, in particolare sui social media, che la spinge ad iscriversi al Master in Digital marketing all'Università degli studi di Udine.
Decide poi di intraprendere la carriera da freelancer, specializzandosi nel settore enogastronomico, grazie alla collaborazione con Vinodila' Wineways, Movimento Turismo del Vino FVG e Vino e Sapori FVG.

Giovanni Munisso

Giovanni Munisso, tecnologo alimentare e poeta del vino, dopo essersi laureato in Scienze delle Preparazioni Alimentari a Udine, ha lavorato per varie aziende del settore vitivinicolo come analista ed impiegato in consulenze enologiche, grazie all'esperienza pluriennale al Centro di Riferimento Enologico di Pozzuolo (UD). Dal 2006 lavora per l’azienda vinicola Rapais, dove inizialmente si è occupato della produzione e del controllo qualità dei vini, e dal 2020 è diventato responsabile e CEO della stessa.
Ha inoltre collaborato con il Movimento Turismo del Vino FVG come comunicatore di degustazioni nell’ambito di vari eventi dell’Associazione, e con Vino e Sapori FVG nell’ambito di DegustaMente per lo svolgimento del risveglio sensoriale in vigna. Si occupa anche della presentazione di aziende vitivinicole e zone D.O.C. durante la manifestazione “Incontri con L’Autore e con il Vino” di Lignano Pineta. Inoltre, è stato docente di analisi sensoriali dei vini e di educazione al gusto.

MODALITÀ DI ISCRIZIONE

Per accedere al Professional Master è previsto un colloquio conoscitivo d’ammissione e un questionario di valutazione del potenziale attitudinale.

    • Carica il tuo CV
      Tipi di file accettati: word, pdf, wordx, doc.

Noi della Human Wine Academy crediamo fortemente nella formazione continua delle aziende: per portare l’impresa agroalimentare al successo, riteniamo sia indispensabile che il titolare o il manager sia continuamente aggiornato e aiutato nello sviluppo di un percorso formativo di crescita.

Alla Wine Business School ogni imprenditore studia e segue un percorso mirato e personalizzato, per approfondire le tematiche di management che possano meglio supportarlo nella gestione della sua azienda. Alla Wine Business School, l’imprenditore non è lasciato solo, ma viene accompagnato e continuamente misurato nelle sue performance.

Proponiamo diversi moduli di formazione sia tecnica che manageriale, i quali vengono svolti con cadenza mensile, al fine di incrementare la produttività e l’efficienza delle risorse umane dell’azienda.

All Rights Reseved.
Via del Partidor, 7
33100 — Udine — Italy
P.IVA 02232530309
info@humanwineacademy.com
+39 0432 26339

All Rights Reseved.
Via del Partidor, 7
33100 — Udine — Italy
P.IVA 02232530309
info@humanwineacademy.com
+39 0432 26339